Employer Branding: cos’è e perché è importante per l’immagine aziendale

Employer-Branding-massimo-cervini

Quando si tratta di reclutare i migliori talenti, è necessario disporre di una forte strategia di employer branding.

I candidati migliori sono sempre molto richiesti e se volete attrarre i migliori, dovete avere un’identità positiva che si distingua dalla concorrenza. In altre parole, dovete assicurarvi che la vostra organizzazione sia vista come un ottimo posto di lavoro.

Ma come si fa a creare un employer brand forte?

Non è così facile come sembra. Ci sono molti fattori diversi da considerare e ci vuole molto lavoro e dedizione per riuscirci. Ma alla fine il risultato può valere la pena.

In questo post parleremo del potere dell’employer branding e di come potete creare un’identità positiva per la vostra organizzazione.

Che cos'è l'Employer Branding?

In poche parole, l’employer branding è il processo di creazione di un’identità positiva per la vostra organizzazione. Si tratta di costruire un rapporto con i potenziali dipendenti e di convincerli che la vostra azienda è il posto migliore in cui lavorare.

Ecco cosa serve per creare una strategia di employer branding di successo:

Come creare un marchio forte per i dipendenti

Si tratta di fare una buona prima impressione e di mettere in mostra il vostro lato migliore.

Ma non si tratta solo dell’immagine esterna della vostra azienda. Si tratta anche della cultura interna del luogo di lavoro. Che tipo di valori sostenete? Quali sono le condizioni di lavoro dei vostri dipendenti?

Errori comuni nell'Employer Branding

Potreste quindi chiedervi quali sono gli errori più grandi quando si parla di employer branding. Eccone alcuni tra i più comuni:

  1. Concentrarsi troppo su vantaggi e benefit invece che su cultura e valori. Quando si cerca di costruire un forte employer brand, è importante concentrarsi sugli aspetti che rendono speciale la vostra azienda. A cosa tengono i vostri dipendenti? Cosa distingue la vostra azienda dalla concorrenza?
  2. Non essere coerenti con la propria messaggistica. Se dite una cosa sul vostro sito web ma una cosa completamente diversa in un colloquio, i vostri dipendenti se ne accorgeranno molto presto. Assicuratevi che tutte le vostre comunicazioni siano allineate con i valori del vostro employer brand.
  3. Non investite abbastanza nel coinvolgimento dei dipendenti. Se volete che i vostri dipendenti siano ambasciatori della vostra azienda, dovete investire nel loro impegno. Ciò significa fornire loro gli strumenti e le risorse di cui hanno bisogno per avere successo, nonché creare una cultura che li sostenga e li incoraggi a condividere le loro storie.

Come misurare il successo dell' Employer Branding

Come si fa a sapere se il vostro employer branding ha successo? Non esiste una risposta univoca a questa domanda, ma ci sono alcuni elementi che si possono osservare per farsi un’idea di come sta andando.

Per cominciare, date un’occhiata a come la vostra organizzazione viene percepita dai potenziali dipendenti. La gente vi vede come un posto di lavoro attraente? Siete l’azienda di riferimento per il lavoro dei loro sogni? Se la risposta è negativa, è il momento di ripensare la vostra strategia di branding.

Potete misurare il successo anche osservando elementi come il tasso di fidelizzazione dei dipendenti e il sentiment sui social media. Se le persone parlano positivamente della vostra azienda sui social media, è un buon segno che il vostro branding sta funzionando. Infine, si può osservare quanto i dipendenti siano soddisfatti del loro lavoro. Se non sono soddisfatti, probabilmente è perché il vostro branding non risuona con loro.

Conclusione

In conclusione, l’employer branding è uno strumento potente che può aiutare la vostra organizzazione in molti modi. Creando un’identità positiva per la vostra organizzazione, potete attrarre i migliori talenti, migliorare la fidelizzazione dei dipendenti e incrementare i profitti. Se fatto correttamente, l’employer branding può essere un potente elemento di differenziazione per la vostra organizzazione.

Scopri il mio metodo per trasformare i visitatori del tuo sitoweb in clienti

Condividi questo articolo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Potrebbe interessarti anche...

storytelling-massimo-cervini
Storytelling
Massimo Cervini

Arte, Storytelling e Brand Awareness

La capacità dell’uomo di raccontare storie, nasce da un bisogno ancestrale (istinto di narrare, Jonatan Gottschall), di dare delle risposte alla sua esistenza e di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *